Andrea Temporelli, "Di me medesmo meco mi vergogno"

Di me medesmo meco mi vergogno

Non mi piace mostrarmi. Ma quando è l’ora di metterci la faccia, non mi tiro indietro.

Del resto, restare invisibili di questi tempi è praticamente impossibile.

Eccomi qui, dunque:

Wisława Szymborska

Il successo è sempre uno sbaglio

Ripropongo qui l’audio della puntata di mercoledì scorso, 20 aprile 2016, di Fahrenheit, in cui mi hanno coinvolto in una discussione che chiamava in causa anche Tomaso Kemeny, uno dei protagonisti del movimento mitomodernista, e Giovanna Tomassucci, esperta della poesia di Wisława Szymborska.

Continua a leggere

Andrea Temporelli

AUTORITRATTO

Andrea Temporelli, Terramadre (2012)

Pubblicazioni – Elenco completo

Aggiornato a aprile 2017

Narrativa

  1. Tutte le voci di questo aldilà, Rimini, Guaraldi 2015, pp. 262

Volumi di poesia

  1. Il cielo di Marte, Borgomanero, Edizioni Atelier 1999, pp. 48 [poi in Terramadre, op. cit.]
  2. La buonastella, in Poesia contemporanea. Settimo quaderno italiano, a cura di Franco Buffoni, Milano, Marcos y Marcos 2001, pp. 231-58, intr. di Umberto Fiori [poi in Terramadre, op. cit.]
  3. Il cielo di Marte, Torino, Einaudi 2005, pp. 66
  4. Terramadre, Rovigo, Il Ponte del Sale 2012, pp. 102 

Continua a leggere

Marco Merlin - Andrea Temporelli: libri

Bibliografia della critica

ultimo aggiornamento: 15 novembre 2016

Cliccare sul nome evidenziato per leggere il contenuto

A) Profili, studi complessivi, note Continua a leggere

Convegno di Poesia Orta-Stresa 2004

Convegni organizzati (1995-2005)

  • La poesia e il sacro alla fine del secondo Millennio, Borgomanero, 17 giugno 1995, relatori: Roberto Carifi, Marco Guzzi, Giuliano Ladolfi, Franco Lanza, Franco Loi, Roberto Mussapi, Gianfranco Ravasi, Carlo Sini. Atti pubblicati in volume (La poesia e il sacro alla fine del secondo Millennio, Cinisello Balsamo, San Paolo, 1996).

Continua a leggere

Libri Edizioni Atelier

I libri della rivista Atelier

Poesia italiana: collezione «Parsifal»

a cura di Marco Merlin

Riccardo Ielmini, Il privilegio della vita (2000),

Gianni Priano, Nel raggio della catena (2001),

Simone Cattaneo, Nome e soprannome (2001),

Nicola Gardini, Nind (2002),

Tiziana Cera Rosco, Il sangue trattenere (2003), Continua a leggere

La rivista di poesia Atelier

Atelier

quando qualcuno, tra decenni, tenterà di impalcare una storia plausibile della poesia del nuovo millennio, dovrà avere il coraggio di dirlo, che Borgomanero è stata come la Parigi di Joyce, come la Vienna di Klimt, come la New York del Moma

Le grandi imprese partono dai luoghi periferici, osannati dall’esilio. Borgomanero è un paese infelice, sulle rive plumbee del torrente Agogna, a uno sputo di cemento da Novara, benedetto dall’odore acido del Lago d’Orta. Eppure, quando qualcuno, tra decenni, tenterà di impalcare una storia plausibile della poesia del nuovo millennio, dovrà avere il coraggio di dirlo, che Borgomanero è stata come la Parigi di Joyce, come la Vienna di Klimt, come la New York del Moma; che l’appartamento all’ultimo piano dell’anonima palazzina in corso Roma ha avuto un ruolo pari a quello delle Giubbe Rosse a Firenze, canonico bar dove i futuristi facevano a botte con i vociani ed Eugenio Montale discuteva, sornione, con Mario Luzi. […] L’ambizione di questi «artigiani della parola» si è posta, fin dal principio, in diagonale rispetto alle cricche dei poeti laureati, dei lirici con busta paga sindacale, in ostilità verso «i luoghi in cui si mercanteggia la parola e la poesia si tradisce: premi, riviste, Case Editrici, giornali…». Sappiamo cosa è accaduto: “Atelier” è diventata una incubatrice di genio, spalancando una collana in cui hanno esordito alcuni dei poeti più interessanti del millennio Continua a leggere