Propositi

Propositi per il 2018

Ascoltare molto e parlare poco.

Leggere 100 romanzi. Studiare, di tutto un po’. Imparare due-tre lingue. Scrivere un nuovo romanzo. Completare le 7-8 opere già progettate e avviate.

Giocare con i miei figli. Studiare con i miei figli. Fare molte coccole a mia moglie. Riceverne altrettante – ma anche un po’ meno.

Viaggiare. Un po’ da solo e un po’ in compagnia

Dedicarmi pienamente all’insegnamento. Curare il rapporto con ogni mio singolo alunno. Mettere in pratica 5-6 buone idee per innovare la scuola.

Visitare più spesso mio padre. E un po’ di parenti.

Fare sport regolarmente: calcetto al lunedì e un paio di corse settimanali (almeno).

Rileggere tutta la letteratura italiana.

Pubblicare regolarmente sul sito.

Incontrarmi con un paio di amici.

… … … …

Potrei andare avanti. Starei sempre qui, all’inizio. O alla fine. Invece, per vivere, ci tocca rinunciare alla perfezione e stare nel mezzo, se vogliamo davvero metterci a costruire…

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *