La mappa del tesoro

“Sono favole, – disse – non si passa
senza un programma”
Vittorio Sereni

E’ inutile, ormai lo so, ogni anno finirò per inventarmi un programma nuovo. Mi riprometto di vivere un po’ di rendita, così da dedicarmi maggiormente alla scrittura, ma non ci sarà nulla da fare. Ogni classe ha le sue esigenze e io mi annoio, a ripetere le stesse cose. E ogni volta che si torna su un concetto, si vedono un’infinità di migliorie possibili.

Comunque, sia chiaro, un canovaccio è necessario anche per l’improvvisazione. Così, ecco la mappa del tesoro che propongo ai miei studenti, all’inizio della scuola secondaria di primo grado:

Mappa-tesoro

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *